42


Titolo originale: 42
Nazione: U.S.A.
Anno: 2013
Genere: Drammatico
Durata: 128'
Regia: Brian Helgeland
Sceneggiatura: Brian Helgeland
Trailer clicca qui 

Cast: Chadwick Boseman, Harrison Ford, Nicole Beharie, Christopher Meloni, Ryan Merriman, Lucas Black, Andre Holland, Alan Tudyk, Hamish Linklater, T.R. Knight
Produzione: Legendary Pictures

Traman: La vera storia del primo americano di colore a giocare nel Baseball professionistico: Jackie Robinson

Commento: Strano. Proprio strano. Un film americano degli ultimi anni che, guarda un po’, è tratto da una storia vera. Stranissimo è capitato solo, più o meno venti volte?!
Intendiamoci non voglio criticare questo film solo perché è tratto da una storia vera, la mia critica va a tutto il baraccone Holliwoodiano che da almeno 10 anni a questa parte propone film o supercatastroficifinisceilmondomiodiosalviamociarrivanopureglizombiamangiarci, magari anche con supereroi (più o meno famosi) oppure biografie di personaggi famosi, rarissimi invece sono film d’autore. In Italia se smettessero di investire sulle fiction e schifezze simili, e invece puntassero a veri film, con storie vere (non i classici cinepanettoni per intenderci) straccerebbero la concorrenza americana, gli inglesi lo stanno facendo, i francesi e spagnoli pure, perfino i cinesi, noi che aspettiamo?!
Detto questo, parliamo del film: Il regista, beh è un novellino, nel senso che ha diretto solo sei film in carriera, da sceneggiatore invece è molto famoso, film come Green Zone, Robin Hood, Mystic River, L.A Confidential o Ipotesi di Complotto, sono di sua fattura. Comunque come regista se la cava egregiamente, raccontando in maniera chiara e gradevole questa storia. Il cast a parte il monumentale Harrison Ford e Christopher Meloni (più famoso forse nella serie televisiva Law & Order) che li conosco molto bene, tutto gli altri attori non li conoscevo affatto, perfino il protagonista, beh ammetto la mia lacuna, anche se, in mia difesa, l’attore Chadwick Boseman non è che abbia fatto tanti film famosi ecco. 
Bella la storia, il razzismo potrebbe essere un argomento abusato nel cinema americano ma in questo film non rimane mai banale. 
Un film di buona fattura.

Curiosità: In Italia non è mai uscito nelle sale cinematografiche ma solo in Video on Demand tramite Itunes.

Nessun commento:

Posta un commento