Boogie Nights - L'altra Hollywood



Titolo originale: Boogie Nights
Nazione: Usa
Anno: 1997
Genere: Drammatico
Durata: 153'
Regia: Paul Thomas Anderson
Sceneggiatura: Paul Thomas Anderson
Trailer: clicca qui

Cast: Mark Walberg, Burt Raynolds, Julianne Moore, William H. Macy, John C. Reilly, Heather Graham, Don Cheadle, Philip Seymour Hoffman
Produzione: Paul Thomas Anderson, Lloyd Levin, John S. Lyons, Joanne Sellar
Distribuzione: Cecchi Gori

Trama: Siamo alla fine degli anni '70 e un famoso regista di fil per adulti scopre il giovane e super dotato Eddie Adams che presto cambierà il suo nome in Dirk Diggler. Sesso, droga e Rock n'roll, la drammatica storia della svavillante ascesa e del declino di un giovane attore porno.

Commento: Un viaggio affascinante e a tratti allucinante del mondo del porno nel suo massimo apice di successo. Come suo secondo lavoro, Paul Thomas Anderson conferma la sua bravura dietro la cinepresa, un vero trampolino di lancio, poco dopo infatti dirigerà l'opera d'arte "Magnolia" e "Il Petroliere". Oltre alla regia firma anche la sceneggiatura, soggetto ripreso da un suo vecchio lavoro, un corto falso documentario intitolato "Dirk Diggler Story".
Un cast da 5 stelle, Burt Reynolds su tutti (magari facesse sempre film impegnati), la stupenda Julianne Moore, il malinconico e triste William H. Macy (a quando un Oscar?!), senza dimenticare Philip Seymour Hoffman (uno dei miei preferiti) e John C.Reilly (peccato che si sia buttato sui film demenziali nell'ultimo periodo). Da applausi Mark Walberg, pensare che, non so se molti lo sanno, inizia la sua carriera come cantante rap... direi fortuna nostra che subito dopo abbia deciso di prendere la strada per il cinema. Ottima colonna sonora, direi anche banale dirlo, molto difficile trovare brutte canzoni datate anni '70.
Una curiosità leggendo su Wikipedia: nel film si vede Mark Walberg/Dirk Diggler nudo con, un "impianto idraulico" di inverosimili dimensioni. Sebbene questo fosse una protesi di gomma, poco dopo l'uscita del film migliaia di allupate fan, hanno sommerso di domande Walberg riguardo al fatto se fosse reale o meno. Aggiungo io "meno male che le dimensioni non contano"! Consiglio di vederlo, il film intendo!

Nessun commento:

Posta un commento